Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘storie’

I MIEI PRIMI APPROCCI AL VINO

I MIEI PRIMI APPROCCI AL VINO

Avevo 12 anni quando mio nonno girando per i paesi dell’entroterra Siciliana da Corleone a Prizzi a Petralia, mi fece conoscere delle cantine. Valledolmo è il paese che mi ha lasciato un ricordo più intenso. Lì conobbi il conte Tasca, a cui mio nonno curava le linee telefoniche. Quando finivano il lavoro, prendeva un pane di frumento, un pezzo di formaggio, e diceva a mio nonno scendiamo giù in cantina, ti faccio assaggiare il vino di quest’annata. Queste botti altissime tutte in fila, l’odore del vino, il pane, il formaggio, mio nonno che mi faceva assaggiare il vino, dicendomi che non mi avrebbe fatto male, perchè quel vino era sincero. Sarà stato questo o il fatto che mio nonno lo stesso vino lo beveva a tavola, io qualche goccio non me lo lasciavo perdere, da qui ho iniziato la mia passione se vogliamo al vino. Durante gli anni del liceo 70/80 il vino era sempre di buona compagnia. Finito il liceo ho conosciuto Rosangela, abbiamo fatto un viaggio con la mia Renault 4 in una regione che volevo conoscere dal punto di vista artistico e vitivinicolo, (perchè il chianti era il mio vino preferito) Mi accorgevo però che i miei sensi godevano di più nel vedere tagliare il prosciutto crudo col coltello e di aprire poi una bottiglia di brunello togliendo l’olio enologico che non nel vedere la cupola del Brunelleschi. Per problemi familiari siamo stati molte volte in Francia, dove ho avuto l’opportunità di conoscere molte zone vitivinicole e anche l’opportunità di assaggiare diverse tipologie di vini ( senza conoscerne ancora il reale peso). Dal souternes, al fitou, al pouilly-fumè. Ho bevuto queste bottiglie consapevole del fatto che erano buone, non avendo ancora un palato allenato. Negli anni mi sono reso conto che nel mondo del vino c’è tanto da scoprire, con aziende che nascono di continuo, con una grandissima varietà di bottiglie. Nel 1998 conosco Guido Ferla direttore dell’associazione culturale enogastronomica ENOCLAN. Appassionato di vino e collezionista certosino di tutto quello che comprende il mondo del vino. Faccio nel 2000 il mio primo approccio al vino, con una relatore dell’AIS Lucia Pintore una persona che ad ascoltarla è qualcosa di fantastico perchè ti fa un racconto sul vino semplice e comprensibile. In degustazione avevamo Sassicaia del 1993, Luigi Brunelli, 1996 Masi, Montresor Amarone 1995, Bianca di Valguarnera, Banfi Poggio All’oro 1985, ecc. Conservo nei miei raccoglitori le etichette, e le schede di degustazione. Conto oggi 1400 etichette “bevute”. Faccio parte dell’ENOCLAN organizzando degustazioni, percorsi, approcci, etc,etc, in uno spazio espositivo di 350 mq, a Palazzo Palagonia dove ha sede quello che ritengo il museo più bello e ricco dal punto di vista collezionistico d’Italia. Mi accorgo che il mio palato dopo vari anni di assaggi e dopo aver fatto i corsi di Sommelier, è diventato molto esigente. Con la mia perseveranza sono riuscito a coinvolgere alcuni amici con cui ci si vede il giovedì sera. I magnifici 7 come dice Masetta. Dopo aver fatto i grandi vini di tutte le regioni italiane siamo passati con mio grande entusiasmo (reciproco), in Francia. Quindi amici del blog, non fermatevi mai su un solo vitigno, o su una sola azienda, per affinare di più il vostro palato. Bevete bevete bevete !!!!!!!!!!!

Annunci

Read Full Post »