Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘formaggio’

Nelle date del 9-10 giugno 2007 si terrà a Santo Stefano di Quisquina la XIII Sagra del Formaggio.

Questo il programma della manifestazione.

Se desiderate farci un salto vi consiglio di visitare il Convento, all’interno del quale potete seguire un percorso guidato attraverso i vari ambienti quali: il frantoio, la dispensa, le cellette dei frati, la cucina, il refettorio, la stanza del Principe, la legnaia e la Cripta. Da non perdere anche la visita alla Chiesa e la Grotta di S. Rosalia.

Read Full Post »

Nella mia conoscenza ed esperienza dei Formaggi e Salumi

Siciliani e non, penso che le persone debbano conoscere i prodotti storici della propria terra. Ci si trova spesso a mangiare dei formaggi a lavorazione industriale che non si conosce nome e marca e,non si conosce per dire qualche nome di prodotti locali. La Tuma Persa, il Fiore Sicano, il Maiorchino, la Provola di Floresta, ecc. formaggi a latte crudo (non subiscono pastorizazzione). A livello Didattico le Scuole, invece di fare inutili gite, dovrebbero visitare i posti dove si lavora la materia prima, caseifici, salumifici, cantine ecc.

Perche’ possano apprendere meglio le nostre tradizioni storiche, e fare buon uso di prodotti genuini della nostra terra. Mi piace nel mio lavoro, sia quando vendo, sia nelle varie degustazioni, fare capire alle persone la differenza organolettica di un prodotto industriale, e uno fatto da piccole aziende, o consorzi di tutela, i quali presentano diverse caratteristiche microbiologiche e di sicurezza alimentare. Formaggi che contengono un gran numero di batteri lattici vivi, contribuiscono al miglioramento della flora microbica intestinale, con un potenziale effetto benefico sulla salute umana. I prodotti che hanno un marchio di tutela, vedi Vastedda del Belice, Pecorino Siciliano.D.O.P. (denominazione di origine protetta) Caciocavallo Ragusano D.O.P.,ecc.Questi devono seguire un disciplinare di produzione per il miglioramento qualitativo del formaggio.Vi spiego velocemente il termine Pastorizazzione. Deriva da Pasteur che nel 1860 scopri che riscaldando un alimento a 60 gradi, e mantenendo questa temperatura per alcuni minuti,poteva essere conservato a lungo. La Pastorizazzione e’ un Trattamento termico atto a disrtuggere tutte le forme patogene, e la maggior parte di quelle vegetative,dei microorganismi presenti nell’alimento e a disattivare gli enzimi. Se il bestiame e’ sano, e il trasporto viene curato,il latte crudo non presenta alcun rischio per il consumatore.se conosco bene questi formaggi “Siciliani” potro apprezzare meglio un formaggio di un’altra regione: Formaggio di Fossa, Maccagno, Castelmagno, ecc. Adesso vi elenco alcuni formaggi Siciliani, che trovate da me:

 

  • Maiorchino (latte di pecora e capra, crudo, zona Novara di Sicilia)
  • Pecorino Siciliano (latte di pecora, crudo, Enna, Nicosia, Lentini.)
  • Piacentinu (latte di pecora, crudo, colore oro dovuto allo zafferano, zona Enna)
  • Primo Sale (latte di pecora, crudo, Sicilia in genere.)
  • Provola di Floresta (latte vaccino, crudo, zona Messina, Montalbano Elicona,Floresta.)
  • Ragusano (latte di vacca, crudo, zona Ragusa, Modica,Vittoria, Rosolini.)
  • Ricotta Infornata (latte di pecora, crudo, zona Messinese.)
  • Tuma Siciliana (latte di pecora, Sicilia in genere.)
  • Vastadda del Belice (latte di mucca, crudo, zona del Belice.)
  • Fior di Garofalo (latte misto pecora vaccino, zona, Castrnovo di Sicilia.)
  • Tuma Persa (latte 80% pecora, zona Castronovo di Sicilia.)
  • Caprini Girgintani (latte di capra, zona Agrigentino.)

Alcuni di questi Formaggi sono Presidi Sloow Food

Read Full Post »